Gruppo Samaritani

SERVIZIO PASTORALE DELLA SALUTE, Gruppo Il BUON SAMARITANO.

 Abbiamo bisogno anche di te!

• Se conosci persone impossibilitate a partecipare alla celebrazione Eucaristica per motivi di salute, ma che desiderino ricevere la Comunione a casa, o abbiano piacere di una presenza amica…

• Se hai un po’ di tempo da dedicare alle persone che soffrono e alla Pastorale della Salute…

• Se sei studente, se lavori come operatore sanitario, se ti senti portato/a per questo tipo di servizio…

• Se stai attraversando l’esperienza della malattia di una persona cara…

• Se ti facesse piacere un semplice confronto o uno scambio di idee su questi argomenti…

Contattaci!

Riunioni una volta al mese nella sala del corridoio con ingresso in Via Nizza 56.

Per informazioni contattare l’Ufficio Parrocchiale: 011 6698650

 

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 10,30-37):

Gesù riprese: “Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e cadde nelle mani dei briganti, che gli portarono via tutto, lo percossero a sangue e se ne andarono, lasciandolo mezzo morto (…) un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto, vide e ne ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi lo caricò sulla sua cavalcatura, lo portò in un albergo e si prese cura di lui. Il giorno seguente, tirò fuori due denari e li diede all’albergatore, dicendo: “Abbi cura di lui; ciò che spenderai in più, te lo pagherò al mio ritorno”. Chi di questi tre ti sembra sia stato prossimo di colui che è caduto nelle mani dei briganti?”. Quello rispose: “Chi ha avuto compassione di lui”. Gesù gli disse: “Va’ e anche tu fa’ così”.

Dalla Lettera apostolica Salvifici doloris del Beato Giovanni Paolo II:

«La parabola del buon Samaritano appartiene al Vangelo della sofferenza. Essa indica, infatti, quale debba essere il rapporto di ciascuno di noi verso il prossimo sofferente. Non ci è lecito «passare oltre» con indifferenza, ma dobbiamo «fermarci» accanto a lui. Buon Samaritano è ogni uomo, che si ferma accanto alla sofferenza di un altro uomo, qualunque essa sia»

CHI SIAMO

Il gruppo “il Buon Samaritano” comprende quei parrocchiani che, per esperienza e formazione, sono qualificati come operatori di Pastorale della Salute. Essi svolgono volontariamente il loro apostolato presso gli infermi della Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù. Essi collaborano al ministero pastorale dei Sacerdoti e dei Diaconi della Parrocchia. Tra gli operatori pastorali, i ministri straordinari della Comunione distribuiscono l’Eucaristia durante la Santa Messa e sono autorizzati a portarla a domicilio, a quanti siano impossibilitati a partecipare alla celebrazione Eucaristica per motivi di salute. Il gruppo “il Buon Samaritano” si propone anche come punto di riferimento per tutti i parrocchiani che si trovano a contatto o stiano attraversando una situazione di particolare fragilità o di solitudine determinata dalla malattia.

CHE COSA FACCIAMO

Ci proponiamo di:

• Mantenere un legame vivo e partecipe con le membra sofferenti della Comunità Parrocchiale, “facendoci prossimi” alle persone inferme, lontane fisicamente dalla Parrocchia, ma sempre unite spiritualmente e sorrette dalla costante preghiera comunitaria

• Offrire aiuto, ascolto, ma soprattutto una presenza amica e solidale, che possa recare la luce e la grazia del Signore ai fratelli sofferenti

• Offrire con umiltà la nostra testimonianza di fede e di speranza, assicurando una presenza cristiana di prima linea nel mondo della sofferenza e della malattia